Gli amici di Raidho

 

Ecco gli amici che, nel mondo dell'equitazione e non solo, condividono la filosofia e l'approccio al cavallo, a cui non può che sottondere una consapevolezza e un cammino della persona, di Raidho Healing Horses e con la sua fondatrice Alexandra Rieger.
Insieme per un rinnovata cultura legata all'essere umano e attraverso questo straordinario animale che tutti noi adoriamo...

Filippo Bologni

 

Cavaliere professionista

Filippo, classe 1994, cinque volte campione italiano nella disciplina del salto ostacoli, è al secondo anno di università, corso di laurea in Storia. Ha appena dato il via a un nuovo progetto che unisce cavalli e musica, Music Riders Project, il cui primo video-singolo ha già raggiunto 9mila visualizzazioni su youtube.
Seguitissimo da un nutrito pubblico di giovanissimi fan e non solo, Filippo ha una pagina facebook dove posta tutti i suoi successi, le immagini ed emozioni della sua quotidianità "horse oriented", e un profilo twitter @BologniFilippo Dopo aver conoscito Alexandra e il metodo Raidho ha affermato...

"Ho passato una bellissima giornata con Alexandra. Il suo approccio con i cavalli attraverso il metodo Raidho è incredibilmente innovativo. Pura, ma non semplice, comunicazione naturale con l'animale, cercanndo di parlare lo stesso linguaggui.
Probabilmente tutti i cavalieri, di salto ostacoli e non, dovrebbero avvicinarsi ad Alexandra per migliorarsi.
Ci tengo a ringraziarla di questa magnifica esperienza!".

Federica

 

Blogger

Federica, 40 anni, mamma, moglie, avvocato e web influencer. Vive a Bologna dove esercita la professione dall’anno 2003. Dal 2012 vanta un notevole seguito sui social network; Donna Moderna si è occupato di lei in un articolo dedicato alle persone non famose che hanno successo su Twitter e le sue frasi vengono spesso riportate dai siti di aforismi. Ecco la pagina facebook di Federica e il suo seguitissimo profilo twitter è @kikka75f...

Dopo aver conoscito Alexandra e il metodo Raidho ha affermato... "Difficile spiegare in poche parole l’esperienza vissuta con Alexandra ed i suoi meravigliosi cavalli. E’ stata una sfida con me stessa, una prova per capire se sono in grado di abbandonare quei freni, quelle paure e gli ostacoli mentali che normalmente impediscono di raggiungere i propri obiettivi; ostacoli, peraltro, che noi stessi tendiamo a posizionare davanti al nostro cammino. Ho percepito me stessa attraverso il cavallo, ho visto nel suo atteggiamento i miei blocchi mentali; ciò che Alexandra ti permette di creare con l’animale svela tanto di noi e fa crollare quell’illusione che ci porta a credere di avere il controllo su tutto. Il cavallo ti riporta costantemente al presente, come dice Alexandra, “ti costringe ad essere e non a pensare di essere”.
Concetti difficili da comprendere soprattutto per chi, come me, ha la tendenza ad essere estremamente razionale e a non considerare e a non dare importanza a ciò che non si vede: l’energia. Ma è proprio grazie al linguaggio energetico e a quello corporeo che è possibile creare empatia con il cavallo.
E’ straordinario come questo magnifico animale sia in grado di leggere e percepire le emozioni e gli stati d’animo di chi gli sta di fronte. Lasciarsi andare, isolare le emozioni negative, essere concentrati sul “qui e ora” sono regole di vita che tutti dovrebbero apprendere.
Un’esperienza unica che libera l’anima".

Maurizio Orsolini

 

Istruttore Federale Fise

Istruttore Federale di II livello per le discipline olimpiche dal 1990, Tecnico Federale di Alta Scuola e docente per la formazione di Tecnici di Alta Scuola (Fise), è stato vice presidente della Asociación de Alta Escuela Española en Italia (AAEE), ha frequentato 4 Cursos de Tecnificacion presso "Real Escuela Andaluza del Arte Ecuestre" e organizza e conduce stage oltre a frequentare regolarmente worshop tenuti del Prof. Joaquin Vasquez Vela (direttore didattico della Real Escuela).

Insegna presso la Scuola Parmense di Equitazione del Circolo del Castellazzo e si incontra spesso con Alexandra, alla quale trasmette con i suoi insegnamenti la passione per l' Alta Scuola: le loro giornate di dialogo e di lavoro in piano, sono finalizzate a coltivare tecnica e armonia nell'essere con il cavallo...
Dopo aver conoscito Alexandra e il metodo Raidho ha affermato...

"L'aspetto agonistico e il successo in un concorso per me e per i miei allievi vengono dopo. Prima c'è quello del montare bene e del buon rapporto con il propro cavallo. Cerco di praticare e insegnare un'equitazione rispettosa ed evoluta, che richiede consapevolezza e ascolto di sé e del cavallo che insieme a noi deve stare... bene.
Ricordandoci che quando ci sono problemi con il cavallo da terra o in sella noi ne siamo l'origine, spesso per non dire quasi sempre".

Social